A QUIET LIFE

Oggi, con la consapevolezza dei limiti è arrivato un momento di crollo. Ho capito che non riesco a gestire la responsabilità collettiva di una scelta singola. Non nel senso ampio e filosofico dell’occorrenza, quanto piuttosto nell’istanza reale e concreta. Se, per esempio, devo (come è successo ieri) fare un regalo di compleanno a una mia amica e sono la sola portavoce del gruppo a essere coinvolta nella scelta dello stesso, entro nel panico.

Non perché, attenzione, io non conosca benissimo la festeggiata o abbia delle insicurezze rispetto alla mia capacità d’interpretazione del gusto altrui. Se avessi dovuto fare quel regalo da sola, sarei andata a colpo sicuro, senza alcun dubbio sulla mia scelta. Ma il fatto di prendere una decisione (che, ovviamente, ha una percentuale di probabilità di rivelarsi sbagliata) per un intero gruppo, mi mette di fronte alla responsabilità di quella decisione (e del suo esito) non solo nei confronti della e di fronte alla festeggiata, ma coinvolgendo tutti coloro che hanno riposto in tale scelta (la mia) la loro cieca fiducia.

Chiaramente questa è solo una metafora (anche se è accaduto davvero) per dire che vivo male la responsabilità “accessoria”. Non mi impongo mai per la scelta di una destinazione o di un ristorante, quando sono in gruppo. Non sono una trascinatrice che sa sempre dove andare e cosa fare. Col risultato che poi, spesso, non sono contenta di dove vado a finire o di quello che mangio. Ma preferisco passare una serata orrenda che prendermi la responsabilità di difendere una scelta a spada tratta, col rischio di deludere tutti. È un po’ come se mi dessi in pasto da sola all’inverecondo mostro del quieto vivere – più per pigrizia che per mancanza di fibra.

Com’è che dicono gli psicologi? Il bambino con i genitori separati che vive lacerato perché vorrebbe sempre fare tutti contenti a esclusivo scapito della propria felicità?

Cazzate!!!

?

 

Scrivi commento

Commenti: 12
  • #1

    Landon Drewes (giovedì, 02 febbraio 2017 16:06)


    Superb blog! Do you have any tips and hints for aspiring writers? I'm hoping to start my own site soon but I'm a little lost on everything. Would you recommend starting with a free platform like Wordpress or go for a paid option? There are so many choices out there that I'm completely confused .. Any suggestions? Appreciate it!

  • #2

    Dia Mohn (giovedì, 02 febbraio 2017 21:43)


    Great post.

  • #3

    Cheyenne Leeks (venerdì, 03 febbraio 2017 00:36)


    Just desire to say your article is as astonishing. The clarity in your post is just excellent and i could assume you are an expert on this subject. Well with your permission allow me to grab your RSS feed to keep up to date with forthcoming post. Thanks a million and please keep up the rewarding work.

  • #4

    Tam Struck (venerdì, 03 febbraio 2017 01:26)


    I have learn a few just right stuff here. Definitely value bookmarking for revisiting. I wonder how so much attempt you put to make this type of magnificent informative web site.

  • #5

    Karey Stribling (venerdì, 03 febbraio 2017 13:25)


    Ahaa, its fastidious dialogue concerning this paragraph here at this webpage, I have read all that, so now me also commenting at this place.

  • #6

    Kelle Kellems (venerdì, 03 febbraio 2017 15:59)


    Its like you learn my mind! You seem to grasp so much approximately this, such as you wrote the guide in it or something. I think that you can do with a few p.c. to power the message home a bit, but instead of that, that is great blog. A fantastic read. I will certainly be back.

  • #7

    Daniele Sinner (venerdì, 03 febbraio 2017 21:56)


    Hello! Someone in my Facebook group shared this site with us so I came to check it out. I'm definitely enjoying the information. I'm bookmarking and will be tweeting this to my followers! Terrific blog and fantastic design.

  • #8

    Jenni Johnston (domenica, 05 febbraio 2017 18:48)


    Today, I went to the beach with my kids. I found a sea shell and gave it to my 4 year old daughter and said "You can hear the ocean if you put this to your ear." She placed the shell to her ear and screamed. There was a hermit crab inside and it pinched her ear. She never wants to go back! LoL I know this is totally off topic but I had to tell someone!

  • #9

    Damon Trueblood (lunedì, 06 febbraio 2017 00:42)


    It's really a nice and useful piece of info. I'm satisfied that you just shared this helpful information with us. Please keep us up to date like this. Thanks for sharing.

  • #10

    Vince Dashner (martedì, 07 febbraio 2017 02:17)


    When I initially commented I clicked the "Notify me when new comments are added" checkbox and now each time a comment is added I get four emails with the same comment. Is there any way you can remove me from that service? Cheers!

  • #11

    Creola Schroyer (martedì, 07 febbraio 2017 02:31)


    Link exchange is nothing else except it is simply placing the other person's website link on your page at suitable place and other person will also do same for you.

  • #12

    Zenobia Mullins (mercoledì, 08 febbraio 2017 09:15)


    Hi there! I could have sworn I've visited this blog before but after looking at some of the articles I realized it's new to me. Anyhow, I'm definitely pleased I discovered it and I'll be bookmarking it and checking back often!